Patto per il trasporto pubblico regionale e locale in Emilia Romagna per il triennio 2018-2020 ambito FER - Resoconto incontro del 17/12/18

Lunedì 17 dicembre 2018 è avvenuto l'incontro presso la sede della Regione Emilia-Romagna al fine di fare il punto della situazione in merito al tema del Trasporto Pubblico Regionale.

In un contesto in cui le funzioni programmatorie, amministrative e di finanziamento dei servizi di trasporto pubblico sono legate direttamente alle scelte di indirizzo intraprese dalla Regione - sostenibilità ambientale ed equità sociale con l'integrazione modale “ferro-gomma”, la programmazione e l’attrattività del TPL, la pianificazione integrata del servizio, il potenziamento infrastruttura, maggiore sicurezza e miglioramento del trasporto passeggeri – ad oggi una delle questioni aperte è Il processo di passaggio della titolarità della rete regionale a RFI ed il possibile trasferimento delle lavoratrici ed i lavoratori di F.E.R. Emilia Romagna s.r.l a R.F.I Rete Ferroviaria Italiana – Gruppo FSI.

Il percorso di adeguamento tecnologico dell'infrastruttura ferroviaria e di armonizzazione delle normative riguardanti le linee gestite da FER rispetto a quanto previsto dal quadro normativo del Gestore Infrastruttura Nazionale (RFI) e il passaggio delle stesse sotto il perimetro di controllo dell'ANSF, percorso di potenziamento dell'infrastruttura, di maggiore sicurezza e di miglioramento del trasporto passeggeri per FILT CGIL Emilia-Romagna è necessario che sia affiancato da un percorso che porti alla definizione della clausola sociale di salvaguardia occupazionale e professionale per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori di F.E.R. Emilia Romagna s.r.l..

Alla luce di quanto definito da parte della Regione con delibera num. 2013 del 26/11/2018 avente oggetto l'approvazione dello schema di accordo tra regione Emilia Romagna, FER S.r.L. e RFI S.p.A. per modificare e integrare l'accordo sottoscritto in data 11/12/2017, l'assessore ai trasporti, reti infrastrutture materiali e immateriali programmazione territoriale e agenda digitale della Regione Emilia-Romagna ha confermato la volontà di aprire tavolo in merito da gennaio 2019. L'assessore sottolinea che la discussione con il Ministero in merito ad un percorso che porti al passaggio di tutta l'intera rete regionale ad RFI – comprese le linee ad oggi non riconosciute di caratura nazionale – è in continuo aggiornamento; con una ulteriore integrazione di quanto deliberato porterebbe ad una scadenza temporale del passaggio ad oggi delimitata alla fine del 2020.

In merito a ciò, Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna richiede che la Regione Emilia-Romagna ponga il tema di FER – e perciò anche il tema della gestione del contratto di servizio da parte della Regione stessa - e del Trasporto Pubblico Regionale nella dimensione e nella collocazione che merita per l'interesse delle lavoratrici e dei lavoratori.

Per quanto esposto, con attenzione riguardo ai processi e responsabilità nei confronti di tutti i lavoratori, Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna si riserva fin da ora la possibilità di intraprendere tutte le azioni possibili volte alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti.

Bologna, 17/12/2018

Segreteria Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna