Il settore TRASPORTO, MERCI E LOGISTICA della FILT-CGIL disciplina il rapporto di lavoro del personale dipendente dalle imprese di spedizione, esercenti l'autotrasporto di merci su strada per conto terzi, di servizi logistici e ausiliari del trasporto, di trasporto combinato, svolgenti l'attività di commercio elettronico, dalle agenzie aeree e pubblici mediatori marittimi che esercitano tale attività promiscuamente a quella di spedizione, dalle aziende di magazzini generali, dai terminal, dai depositi, dai centri di distribuzione e centri intermodali per conto terzi, dalle aziende produttrici di energia refrigerante, di servizi logistici anche integrati con attività di supporto alla produzione, operanti singolarmente oppure all'interno di infrastrutture interportuali, autoportuali, portuali ed aereoportuali, con la sola esclusione delle imprese destinatarie del CCNL dei lavoratori dei porti.

Il settore AEROPORTI disciplina il rapporto di lavoro dipendente del settore aeroportuale.

Il settore ANAS disciplina il rapporto di lavoro del personale dipendente dall'ANAS e si occupa di tutelare i lavoratori operanti nel settore della viabilità.

FEDEX-TNT: Soddisfazione di Filt Cgil e Fit Cisl ER per adesioni a sciopero 31 maggio. Altro sciopero domani a Bologna - 31/05/2018

Filt Cgil e Fit Cisl Emilia Romagna si dichiarano soddisfatte per le adesioni allo sciopero unitario delle lavoratrici e dei lavoratori di TNT e FedEx. Oggi si è replicato il risultato dello scorso 17 maggio. Nei due presidi regionali di Bologna e Modena si sono registrati momenti di solidarietà anche dai territori di Piacenza e Forlì.  Ricordiamo che Modena, oltre ad essere uno degli impianti interessati dai trasferimenti, nei giorni scorsi è stata teatro di un grave atto nei confronti di due delegati Filt, che hanno trovato le proprie auto danneggiate da ignoti nel parcheggio adiacente al luogo di lavoro. A Bologna il presidio ha visto anche la partecipazione attiva di tutti i lavoratori FedEx di Forlì. Questo sito è infatti indicato dall'azienda come quello da chiudere, con il licenziamento di tutti i lavoratori, diretti e indiretti. Non dimentichiamo che nel piano presentato  dalle società, in Emilia Romagna ci sono anche diversi trasferimenti che interessano Modena e Bologna. Trasferimenti mascherati, in verità sono di fatto licenziamenti, perché prevedono spostamenti di diverse centinaia di chilometri, e addirittura in regioni diverse da questa.

Chiediamo che nelle giornate già programmate di confronto con le controparti del 4, 5 e 6 giugno si arrivi al ritiro dei licenziamenti e degli stessi trasferimenti, e si riprenda la discussione a partire dagli investimenti e dalla presentazione di un piano di rilancio. Domani 1° giugno è confermato il secondo giorno di sciopero consecutivo, con presidio regionale a Bologna davanti a TNT in via Cristoforo Colombo dalle ore 6 fino alle ore 14.

Appuntamento con la stampa alle ore 10,30.

Segreteria Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna

Segreteria Fit Cisl Emilia Romagna

Bologna, 31 maggio 2018


Via Marconi, 67/2
40122 - Bologna
Tel. 051 - 6087520
>> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mailing List