Sei qui: Home News News Ferrovie Appalti FS: Sciopero Nazionale 24 settembre 2018

 

La FILT FERROVIERI regionale Emilia Romagna e territoriale Bologna è parte della struttura di categoria della FILT (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti) CGIL. Promuove l’iniziativa sindacale e le relazioni di carattere istituzionale relativamente ai seguenti settori di attività:

» Trasporto e infrastruttura ferroviaria (Gruppo FS, altre imprese di trasporto ferroviario);
» Attività di supporto alle imprese ferroviarie (appalti, ristorazione, pulizie, …).

Appalti FS: Sciopero Nazionale 24 settembre 2018

A seguito dello sciopero nazionale proclamato per il settore degli appalti ferroviari lo scorso 20 luglio - non avendo avuto le necessarie rassicurazioni da parte del committente Gruppo FS e dalle Istituzioni – si proclama una seconda azione di lotta per il giorno

24 settembre 2018 (intero turno)

Il settore è stato colpito negli ultimi anni da una pesante crisi con effetti occupazionali negativi e parte delle responsabilità ricadono anche sulle committenti del Gruppo FS. Tra i punti più critici:

  • affidamento dei lotti messi a gare con ribassi eccessivi;

  • cambi continui delle imprese alle quali vengono affidati i servizi;

  • mancata applicazione delle clausole sociali e occupazionali in palese violazione del dlgs 50/2016 e s.m.i e del Contratto di lavoro;

  • esaurimento degli ammortizzatori sociali introdotti dal D.L.148/15.

In Emilia Romagna chiediamo un'ampia adesione a tutto il personale anche per i seguenti motivi:

  • opporci allo “spezzatino” dei lotti di gara, causa di inefficienze nei servizi e perdita di posti lavoro;

  • una maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro (recente è un grave incidente all'OGR di Rimini);

  • dire basta ai continui ritardi nei pagamenti degli stipendi;

  • contro le violazioni contrattuali, il mancato pagamento di indennità dovute e il mancato rispetto dei diritti precedentemente acquisiti.

Bisogna porre fine a questa degenerazione di sistema, a tutela del mantenimento dei livelli occupazionali e per la tutela dei diritti.

Per queste motivazioni è fondamentale che lo sciopero raggiunga un'ampia adesione, questo Paese non si può permettere che un settore che vanta oltre DIECIMILA addetti, non venga minimamente considerato.


Via Marconi, 67/2
40122 - Bologna
Tel. 051 - 6087520
>> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mailing List