NewCo Emilia Romagna: resoconto incontro 30/04/19

Martedì 30 aprile 2019 è avvenuta la ripresa del confronto per il passaggio del personale alla società aggiudicataria del servizio ferroviario della regione Emilia Romagna tra i rappresentanti delle due imprese affidatarie/delegazione aziendale del nuovo soggetto aggiudicatario (Trenitalia DPR Emilia-Romagna e Tper Trasporto Passeggeri ER) e le segreterie regionali di Filt Cgil – Fit Cisl – Uiltrasporti, Faisa Cisal, UGL Trasporti, Orsa Trasporti e Fast Ferrovie.

La delegazione aziendale (Trenitalia DPR Emilia-Romagna e Tper Trasporto Passeggeri ER) ha comunicato informazioni di carattere generale in merito all'operatività aziendale; è stato presentato il terzo slittamento dell'avvio effettivo per il 01/01/2020 delle attività da parte di Newco/Società provvisoria Emilia Romagna SFP Scarl a fronte dell'avvio del Contratto di Servizio dal 01/06/2019.

Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna ritiene non più procrastinabile l'apertura del tavolo permanente presso l'Assessorato ai Trasporti ed alle Infrastrutture dell' Emilia Romagna riguardo l'operatività effettiva di Newco/Società provvisoria Emilia Romagna SFP Scarl, ed in merito all'organizzazione del lavoro ed alle conseguenti ricadute di ciò.

E' ineludibile che Regione Emilia-Romagna, in applicazione e per dare continuità a quanto sottoscritto dalle Parti negli anni precedenti (la Clausola Sociale di salvaguardia occupazionale e professionale del 13/01/2014 ed il Patto per il trasporto pubblico regionale e locale in Emilia-Romagna per il triennio 2018-2020 del 11/12/2017), eserciti – con fermezza e decisione - il proprio mandato di coordinamento per portare a piena evoluzione quanto stabilito dalla Gara del Ferro bandita nel corso del 2014 dalla Regione Emilia-Romagna per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico regionale su ferrovia - aggiudicazione definitiva avvenuta in data 24/08/2015 - .

In merito a ciò, nella dimensione e nella collocazione che merita per le lavoratrici e i lavoratori, in primis il rispetto e la esigibilità dei verbali e degli accordi sottoscritti fino ad oggi, Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna, auspicando l'unitarietà sindacale, si riserva fin da ora la possibilità di intraprendere tutte le azioni possibili volte alla tutela del “fattore lavoro”, di tutte le lavoratrici e di tutti i lavoratori coinvolti.

Bologna, 30 aprile 2019

Segreteria Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna