NEWCO E-R: Resoconto incontro del 31/01/19

Giovedì 31 gennaio 2019 è avvenuta la ripresa del confronto – a seguito del verbale di incontro sottoscritto in sede regionale il 14/12/2018 - per il passaggio del personale alla società aggiudicataria del servizio ferroviario della regione Emilia Romagna, tra i rappresentanti delle due imprese affidatarie/delegazione aziendale del nuovo soggetto aggiudicatario (Trenitalia DPR Emilia-Romagna e Tper Trasporto Passeggeri ER) e le segreterie regionali di Filt Cgil – Fit Cisl – Uiltrasporti, Faisa Cisal, UGL Trasporti, Orsa Trasporti e Fast Ferrovie.


La delegazione aziendale (Trenitalia DPR Emilia-Romagna e Tper Trasporto Passeggeri ER) ha comunicato il rispetto della tempistica in merito all'inizio delle attività dal parte di
SFP per il 01/04/2019, a valle della ricezione della certificazione di sicurezza da parte di ANSF. E' stato ribadito che il piano formativo aziendale sarà di fatto il primo passo verso
l'unificazione. L’abilitazione al personale ai nuovi mezzi partirà dalla primavera del 2019, previo confronto tra impresa ferroviaria e Direzione Tecnica per il rilascio delle DPC, con 3 giornate di formazione da somministrare al personale di condotta. E’ mantenuta la previsione entro il 2020 dell’arrivo degli 86 nuovi convogli - 39 Pop e 47 Rock - che sostituiranno gradualmente le composizioni ad oggi presenti.
Sono state comunicate informazioni di carattere generale in merito all'operatività aziendale, di particolare interesse è la volontà da parte di SFP di utilizzare il sistema di bigliettazione Hermes per tutto il personale interessato: le linee guida in ambito commerciale, comprese le modalità di versamento, saranno quelle utilizzate ad oggi per il
Personale di Bordo di Trenitalia.
Filt Cgil è intervenuta in merito al pieno mantenimento per il personale interessato dei requisiti pensionistici maturati, in applicazione del fondo previdenziale di appartenenza al momento del passaggio in SFP Scarl. Il tema dei requisiti di quiescenza e del rapporto con la norma di legge applicata, differentemente al personale autoferro da quello ferroviario, è materia essenziale per il proseguo del tavolo: riteniamo che il riconoscimento con sottoscrizione di nota fra le parti, con la piena applicazione di ciò, sia riferimento fondamentale per dare seguito ai lavori.
In merito a ciò, nella dimensione e nella collocazione che merita per l'interesse delle lavoratrici e dei lavoratori, Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna con responsabilità saranno presenti al prossimo tavolo programmato per il giorno 22 febbraio p.v., riservandosi fin da ora la possibilità di intraprendere tutte le azioni possibili volte alla tutela delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti.

Bologna, 01/02/2019


Segreteria Filt Cgil Emilia Romagna e Bologna