Sei qui: Home Angolo di Preci La parabola della Trasferta

La parabola della Trasferta

In questo periodo di crisi profonda, in cui si chiedono sacrifici a tutti, in particolare ai lavoratori dipendenti e pensionati, che, come sempre, di tutte le crisi pagano il prezzo più alto, al Governo Monti è toccato un compito difficilissimo.


Il compito di mettere in salvo un Paese che si trovava sull'orlo del fallimento, dovendo farsi capire da un popolo che, fino a tre mesi prima della sua nomina, si sentiva a ripetere fino alla noia dall'allora Presidente del Consiglio che tutto andava bene, che i conti erano a posto e che gli Italiani stavano meglio degli altri Paesi........ ma, si sa, l'uomo di Milano è un inguaribile bugiardo.
Io ascolto ogni giorno decine di economisti e politici che con le loro proposte “RICETTE”, “una diversa dall'altra”, salverebbero il Paese.
Caro Monti, a mio parere basterebbero tre cose da fare:

1. lotta all'evasione fiscale e previdenziale
2. lotta alla corruzione, male intollerabile
3. lotta agli sprechi


Cito un esempio fra i tanti: moltissime aziende, private e cooperative del Settore Logistica e Trasporti, per evadere il fisco, usano indebitamente la voce “TRASFERTA” nelle buste paga: questo semplicemente perché su questa voce non si pagano né i Contributi Previdenziali, né l'IRPEF.
Mi chiedo: quale pensione troveranno quei lavoratori?!!

{jcomments on}

 

 

 


Via Marconi, 67/2
40122 - Bologna
Tel. 051 - 6087520
>> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mailing List